II EDIZIONE: LA FRONTIERA

II EDIZIONE: “LA FRONTIERA” (anno scolastico 2018/2019)

Il tema è la frontiera… frontiere come limite, come confine, come diversità: letture di romanzi per guidare le giovani generazioni a riconoscerle, abbattendo i muri che ci portiamo dentro, che sono i muri dello sguardo che rende nemico chi sta dall’altra parte. Le frontiere esistono da un punto all’altro dello spazio, da un momento all’altro del tempo, ma non sono muri: dividono congiungendo diversità che nell’incontrarsi si riconoscono, e comprendono confini, limiti, divisioni, separazioni e diversità che la globalizzazione tende a cancellare in nome di una universalità che non esiste, impoverendo e omologando le culture. Non sono frontiere i muri che dividono gli Israeliani dai Palestinesi, che dividerebbero gli Americani del nord dagli Americani del centro, e magari anche l’Africa settentrionale dall’Europa meridionale: le frontiere sono spazio e tempo che vivono, che separano confrontando, che accettano riconoscendo, che conservano innovando.

Bibliografia: qui.